Prototipo – residenza per non vedenti

Tipologia:
Housing
Status:
Idea
Attività professionale: 
Progettazione
Incaricato:
Vito Burdi

Ripensare cosa realmente significa “lusso” in base all’utente. In questo caso significava ridefinire tale concetto per una categoria particolare, ossia i “non vedenti”, progettando una residenza che offrisse loro le percezioni e possibilità negategli dalla mancanza della vista. La competizione aveva come obiettivo quello di ripensare il vero significato della parola “luxury” per diverse categorie di utenti. L’appartamento assume una forma assolutamente curvilinea, priva di spigoli, che funge da guida per i vari ambienti. La faccia interna dei muri perimetrali, è composta da una stratigrafia che diventa una “guida sensoriale” che offre la possibilità di percepire dall’esterno suoni, temperatura, e l’ambiente circostante. Il balcone ha una forma leggermente strozzata all’inizio, per poi aprirsi, al fine di accentuare, una volta fuori, al massimo la percezione dell’esterno.

error: Il contenuto di questa pagina è proprietà intellettuale di Burdi Associati. E\\\' vietata la copia e la riproduzione se non esplicitamente autorizzata.